feb
13
Relazione consuntiva di fine mandato Consiglio Direttivo AIA 2016-2018

Cari Amici,

con la fine del 2018  si è concluso il triennio 2016-2018, secondo mandato del Consiglio Direttivo in carica dell’ Associazione Italiana Appaloosa.

Anche quest’anno, così come per l’ultimo triennio, mi sento di dire che, nel complesso, abbiamo fatto un buon lavoro.

Purtroppo il numero dei soci rimane esiguo se si raffronta con quello di alcuni anni fa, ma questo è un problema generalizzato a livello mondiale non esclusi gli USA, casa madre del cavallo Appaloosa. La crisi economica e la recessione è stata massima e noi ci siamo trovati a gestire l’Associazione proprio in questo periodo catastrofico.

Ma cio’ nonostante, grazie soprattutto a quei soci particolarmente entusiasti del cavallo Appaloosa che non si sono lasciati attrarre dall’allevare razze probabilmente più gettonate e ricercate, che siamo riusciti non solo ad elevare la qualità dei cavalli ma soprattutto ad imporci con essi nelle più titolate arene di Europa.

Ed è proprio in Europa che abbiamo consolidato i nostri rapporti di amicizia acquisendo sempre più stima e considerazione. Siamo sempre stati presenti a tutti i Consigli Europei delle Associazioni Nazionali affiliate all’ApHC. Un nostro rappresentate, nella persona del socio Massimo Tano, si riunisce mensilmente via Skype con tutti i rappresentati delle associazioni Appaloosa europee per proporre e discutere le varie problematiche e necessità.

Non solo a livello europeo ma anche e soprattutto a livello mondiale abbiamo conquistato, in particolare nell’ultimo anno, molti gradini del podio della considerazione da parte dell’ApHC con la pregiata partecipazione di due ragazze italiane, Giorgia Ciuffrida e Irene Deborah Rosa-Sivilin, al Campionato del Mondo Youth Appaloosa a Fort Worth in Texas in giugno che si sono brillantemente imposte sulle colleghe americane sotto la sapiente guida di Linda Long ed Andrea Bongiorni. A consolidare questa stima è valsa anche la partecipazione di mio figlio Filippo Cerimele al Campionato del Mondo Appaloosa sempre a Fort Worth in Texas in ottobre ottenendo un risultato inaspettato. A suggellare questa stima e simpatia l’ApHC ha onorato me in veste di Presidente dell’Associazione Italiana Appaloosa nella consegna del 1° premio nella gara più attesa ed importante di tutto il Mondiale, ovvero il Futurity puledri di 6 mesi con un monte premi di /0 mila dollari.

La profonda amicizia instauratasi con la neo eletta Presidente dell’ApHC Dena Raggio porterà sicuri vantaggi alla nostra Associazione.

L’Associazione, in questi ultimi tre anni, nel panorama dell’equitazione e del mondo Western, ha sicuramente recuperato terreno come immagine, cercando di essere sempre presente, con i propri rappresentanti, alla maggior parte degli eventi Nazionali ed Internazionali, sia da protagonisti che da appassionati sostenitori. Non parlo delle gare riservate solo ai cavalli Appaloosa, come il Campionato Europeo o il Campionato Italiano, ma mi riferisco ai Futurities e ai Derbies di Reining, agli Europei di Reining e di Barrel, alle finali dei campionati italiani di Team Penning dove io personalmente ho cercato di essere sempre presente..

In questi tre anni siamo sempre stati promotori di collaborazione con la Quarter e con la Paint, ma con scarsi risultati purtroppo non per nostra volontà. Le cause probabilmente saranno dipese dai loro cambi di dirigenza in questi anni.

Dal punto di vista mio personale, ho cercato di coordinare il Consiglio in maniera serena e democratica. Ho partecipato con i miei cavalli a tutte le gare promosse dall’Associazione, ho rappresentato l’AIA sempre, per sei anni, a tutti i Campionati Europei e al Consiglio Europeo delle Associazioni affiliate all’Appaloosa Horse Club instaurando un ottimo rapporto con tutti i presidenti, nonché con il Presidente  CEO ApHC Steve Taylor.

Ho presieduto a tutti i Consigli dell’Associazione Italiana anche in questi ultimi tre anni, senza mancare ad alcuno. Tutti i Consigli si sono sempre tenuti tra il Veneto e l’Emilia Romagna per comodità logistica di tutti i consiglieri e sono orgoglioso di poter affermare che la mia partecipazione, dal lontano Molise, non è mai costata un euro alle casse dell’Associazione, per mia decisa volontà, così come l’Associazione non ha mai speso un centesimo di trasferte e rimborsi tutte le volte che l’ho rappresentata nelle varie occasioni a livello nazionale che internazionale.

La gestione dell’Associazione da parte del Consiglio è sempre stata molto oculata e attenta dal lato finanziario. Abbiamo sempre evitato inutili spese badando alla sostanza. Quest’anno per la prima volta, con un po’ di rammarico, abbiamo dovuto rinunciare in FieraCavalli allo stand della segreteria dell’Associazione per ovvi motivi di convenienza; una volta era un servizio reso ai soci ma anche un bussines, adesso non è più né l’uno né l’altro ma solo una spesa non più giustificabile.

  Molte sono state le iniziative intraprese in questi anni, alcune in continuità con gli anni precedenti; cito le più importanti:

-            Aggiornamento continuo del sito internet dell’Associazione.

-            Aggiornamento continuo della pagina AIA su facebook.

-             Invio periodico di notizie per e-mail.

-            Partecipazione al Salone del Cavallo Americano di Cremona con lo stand della Segreteria.

-            Organizzazione del Campionato Italiano Appaloosa al Salone del Cavallo Americano di Cremona.

-            Organizzazione del Futurity AIA e del Futurity ASSP in Fiera Cavalli a Verona con un discreto numero di partecipanti.

-            Sponsorizzazione del 2016 e 2017 European Championship Appaloosa Show .

-            Partecipazione dell’AIA come membro al Consiglio Europeo dei Club affiliati all’ApHC .

-            Attivazione annuale del programma Appaloosa Stallion Service Program  con il Futurity ASSP dedicato ai puledri nati da tale programma. Negli ultimi anni sono stati consegnati circa 2700 euro.

-            Vendita dei Giubbini e delle felpe ufficiali dell’Associazione.

-            Convention annuale dei soci.

-            Confermati i costi delle tessere e delle pratiche per gli anni 2016-17-18, nonostante gli aumenti applicati dall’ApHC ed il cambio euro/dollaro sempre più sfavorevole.

Infine, permettetemi di rivolgere un ringraziamento sentito e di vero cuore a tutti i Consiglieri e Revisori dei Conti: Stefano Sani, Charlotte Engholm, Alessandro De Berti, Matteo De Guidi ma in particolare a Angelo Serena, Edi Francesca Rossato, Massimo Tano per la preziosa collaborazione e  per il grande supporto dato all’Associazione, con grande passione e senza interessi, sempre propositivi e pieni d’entusiasmo, risoluti ed efficaci, ma permettetemi di ringraziarli soprattutto per la bella amicizia, l’affetto e la serenità che hanno saputo donarmi in questi ultimi 6 anni.

  Grazie a tutti i soci ed a voi in particolare che siete qui oggi. Porgo l’augurio che l’Associazione sia sempre più grande e più forte per poter sostenere i nostri cavalli del cuore.

 

 

    Bianconese di Fontevivo, 10 febbraio 2019                                                                 Daniele Cerimele